giovedì 28 gennaio 2010

Ommm Ommm

Sono fatta male! Questo è il problema!
Il problema è che perdono.

Nota bene: perdono ma non dimentico.Aggiungi immagine

Pertanto se ricomincio ad avere con TE (che mi hai fatto del male, tradito, ingannato etc.. etc..) un rapporto meno freddo e più consono a quello che si dovrebbe avere comunque con qualsiasi persona con cui si sono trascorsi dieci anni della propria vita, questo NON dovrebbe farti sentire autorizzato a prenderti certe libertà.

Tipo "mandami l'amicizia in facebook così vedi le foto dei bei viaggi che ho fatto nelle ultime due estati" ... che tra parentesi hai fatto con quella simpatica ragazza con cui mi hai tradito.

Se vuoi l'amicizia te la mando ma al solo scopo di scrivere sulla tua magnifica bacheca:
SEI UNO STRONZO!
N.b. fino ad oggi non ti avevo ancora mai insultato su questo blog...

4 commenti:

ele ha detto...

ebbene tutte le persone sono fatte a loro modo. Giusto o sbagliato. il problema si pone nel momento in cui non esiste in un uomo (che complimento) la delicatezza di capire che il tempo è vero che aggiusta le cose, ma non hai il diritto tu di dire quando è giusto tornare a fare l'amicone. Gli ho perdonato molte cose anch'io, l'abbandono che pure io ho vissuto, la superficialità con cui ha trattato rapporti che io credevo essere solidi e duraturi. Questo però farò più fatica a digerirlo: perchè una persona deve pensare che se è contento lui devono per forza essere contenti anche le persone che ha ferito lui stesso? Si tira avanti solo con rapporti ipocrici, che possono sbriciolarsi in ogni momento anche con una stupida frase detta magari senza pensarci. L'unica cosa che mi chiedo è se vale la pena fare sempre quella che pensa "ma si lo dice perchè non ci arriva a certe cose " o se è arrivato il momento di chiudere un'amicizia che ormai non esiste più da due anni.
ecco lo sfogo.

Anonimo ha detto...

Non immagineresti mai che a volte succede anche ai maschietti di passare dall'altro lato e non è sempre esclusiva delle donne quella di soffrire per uno stronzo...ma a volte anche quella dei maschi per una stronza che spera di poter sconvolgere una vita senza pensare alle conseguenze e credere che tutto possa essere dimenticato in un anno con un "perdono per quello che ti ho detto e per come te l'ho detto".

PS: Beata te che credi almeno nel perdono, io ho la sfortuna di una memoria ferrea e di un cuore a senso unico, ciò che esce non rientra più.
Un saluto e perdona se a volte passo di qui a sbirciare il pensiero femminile, ma lo trovo decisamente più attraente ed interessante.

Maffie ha detto...

Caro Anonimo! crea anche tu un blog simile al mio al contrario... sarò la tua prima lettrice!! ih ih ih e grazie

Anonimo ha detto...

Ciao Maffie!
Tornando a sbriciare ho notato che hai trovato tempo per rispondermi, grazie a te.
Non potrei mai aprire un blog simile tuo al contrario, non sarebbe originale, giusto e mancherebbe di tanto materiale quanto potresti raccoglierne tu.
Il mio voleva essere solo una "curiosità dal mondo" diciamo, un evento tanto raro poiché a generi invertiti.
Preferisco restare io uno dei tuoi lettori più curiosi.
Un saluto.
L'Anonimo :)