venerdì 2 dicembre 2011

Caro Nonno..... Ciao!!

E ora non ci sei più.
Credevo sincera che anche stavolta li avresti beffati tutti quanti e ti saresti ripreso come tutte le altre mille volte. 
Avevi nove vite come i gatti e sembravi invincibile nonostante gli acciacchi ti avessero reso così fragile.
E ora niente più racconti sugli anni di militare a Cuneo dove la neve era alta tre metri.. che al racconto dopo diventavano cinque.
Niente più faraone alla paprica o meglio paprica condita con poca faraona... avevo nove anni ma la ricordo come fosse ieri :-)
E le risate quando mi chiedevi "portami il porta zecchino" e io "che?" 
E poi i racconti su Roma "Non c'è niente di che solo un sacco di roba vecchia ahahahah".
E gli anni da perpetuo... come eri tutto serio serio quando servivi la messa. 
Oggi al Tuo funerale ascoltavo il prete che ti raccontava... ma in realtà tu non eri così avevi tanti, tanti difetti e io pensavo ma questo qui non è mica mio nonno.. :-) 
Ora l'uva come piaceva a me non me la comprerà più nessuno perché la tua era sempre speciale.
A casa ci sarà sempre la Tua stanza .. 
Ciao! :-)

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi spiace.
Condoglianze sincere.

mattada.. ha detto...

un post tenero, mi ha riportato indietro a quando persi mia nonna, ero adolescente e fu il mio primo vero dolore ...un abbraccio Maffie

Marianna ha detto...

:OOO cara il 3 dicembre 2010 veniva a mancare il mio nonno brontolone, ma che amavo più di me stessa, anche perchè era il mio unico nonno maschio, un UOMO vero come pochi!
:(

Cecilia Christine ha detto...

Trovato per caso, io pure mi sento così, ieri è morta mia zia e da una parte sono contenta di non poter esserci staa al funerale, perché chissà che avrebbe detto di lei il prete, e io mi Sto arrivando! Che non mi sarei trattenuta ...