lunedì 23 gennaio 2012

Alla fine di una giornata "mah"!

Ha ragione Francesco, non è che sia stata molto chiara nel post precedente "Una giornata mah"; e allora chiariamo, o ci proviamo!
E' stata una piccola crisi post partum.. ma non partum mio, ma partum della mia migliore amica.
Vederla madre con in braccio quel frugoletto mi ha fatto effetto, e un po' mi son guardata intorno e qualche domanda me la son fatta. 
Questo è quello che voglio? O vorrei anche io una famiglia e un frugoletto? Ok, ma io su chi posso contare?
Dopo di che, fatti due conti, mi sono arrabbiata con me stessa, che perdo tempo sempre facendo gli stessi errori e buttandomi in relazioni (parolone) che sono relazioni più nella mia testa che nella realtà.
E se poi alla fine di un week-end così, quando ho voglia di ridere e non pensarci, quelli con cui di solito lo faccio non ci sono, ma anzi mi ritrovo con altri, sempre amici per carità, ma che hanno la capacità di aumentare a 1000 la quantità delle mie seghe mentali, bhe il patatrac è fatto.
Così ho mandato un sms a un folle, perché avevo bisogno di quella follia che solo lui ha, e invece alle 3.42 di stamane mi sono sentita rispondere con tanta saggezza e gentilezza che il tutto mi è sembrato ancora più surreale.
Ovviamente stamattina, ha ritrattato tutto e sostenuto che stanotte, se è stato gentile, non era in possesso delle sue facoltà mentali...e quindi ha rimesso i panni del folle che tanto mi ha fatto impazzire in tempi passati.
Anzi precisiamo come mi ha detto lui... "io non son folle, son gli altri che son noiosi.." eheheh 
Ecco forse è tutto più chiaro.. mmmm chissà! 

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono mesi che vivo giornate Mah! Aggrappandomi a qualsiasi piccolo segnale che nella mia testa ma soprattutto nel mio cuore paiono voler dire chissà che cosa! Poi razionalmente ti rendi conto che è solo una tua visione (e speranza!) così da giornata whow si passa a giornata mah! E questo per una relazione che non è mai iniziata e che non inizierà mai! Ma spesso non ci puoi fare nulla! È difficile soffocare quello che senti almeno con te stesso e quando ci provi le giornate diventano Bleah! Scusa lo sfogo! Ciao

nina ha detto...

maffie io invece parto dalla tua frase "E all'improvviso ti accorgi che quello che hai non basta più e che vuoi di più" per dirti che noi esseri umani siamo sempre insoddisfatti! e cerchiamo sempre qualcosa di più, anche quando le cose vanno bene!
dovremmo accontentarci intanto di quello che abbiamo (che so, la salute, una casa, un lavoro, una vita che vale la pena di essere vissuta) e sperare e cercare in serenità quello che sentiamo mancarci! ma in modo naturale! le cose ragionate, se vengono, la maggior parte delle volte vengono male! in bocca al lupo! :)

4icingonthecake ha detto...

ho scoperto ora il tuo blog e mi piace moltissimo! complimenti! se ti va passa da noi!

Maude Chardin ha detto...

A me sto folle sta parecchio simpatico, fossi in te ci farei un pensierino (o te lo stai già facendo?)

Maffie ha detto...

@Maude L'ho già fatto per un sacco di tempo, ma alla fine pur volendoci bene quando una cosa non va non va.. è pure un bel ragazzo!:)

Robilandia ha detto...

Hai te stessa. E' già un ottimo punto di partenza.
Robi

Maffie ha detto...

Ho un'amica Roberta che mi ha detto la stessa cosa. Per un attimo ho creduto fossi Lei, ma la mia Roberta non sa nemmeno cosa sia Vogue;-)!!
Grazie!

N2O ha detto...

chi siamo noi per dire cosa è folle e cosa è normale? :P
queste giornate mah capitano un po a tutti...!